“I nostri dati sanitari sono pubblici, il green pass va sospeso immediatamente”

Avv. Grimaldi, fatto gravissimo. Segnalazione al Garante privacy
“Abbiamo inviato oggi una segnalazione al Garante della Privacy, dopo aver ricevuto, da un informatico, un video che attestava la presenza degli archivi italiani dei Green Pass e dei certificati vaccinali di tutta la popolazione, all’interno del database di un noto programma per scaricare dati e film su internet”.

Lo rende noto, in un comunicato, l’Unione per le Cure, i Diritti e le Libertà, presieduta dall’avvocato napoletano Erich Grimaldi. “È un fatto gravissimo, la documentazione degli italiani non è stata protetta dal Governo come avrebbe dovuto essere”, ha affermato Grimaldi il quale auspica “che vengano presi immediati provvedimenti e individuate le responsabilità”.

Il sistema VIOLA IL REGOLAMENTO UE 953/2021, dice l’europarlamentare Francesca Donato.

Condividi