Bruxelles apre una procedura contro la democratica Polonia. Pazzesco!

Uno scontro fortissimo è in corso fra Polonia da un lato e Germania e UE dall’altro.

TimmermansPer la prima volta la Commissione europea ha deciso di avviare contro la Polonia la procedura cosidetta dello stato di diritto, un meccanismo preliminare che consentirà a Bruxelles di analizzare se alcune riforme avviate dal nuovo governo polacco che, secondo gli eurocrati della dittatura UE, violano i principi europei sullo stato di diritto.

Il vice-presidente della Commissione Frans Timmermans ha precisato che non si tratta di una decisione politica contro la Polonia: “Abbiamo delle domande precise sul funzionamento della corte costituzionale e delle iniziative legislative del governo polacco che potrebbero avere un impatto sullo stato di diritto, abbiamo chiesto una spiegazione al governo polacco, siamo in un atteggiamento di cooperazione e dialogo con il governo. E’ nostro dovere”.

Il primo ministro polacco Beata Szdylo ha tentato la mediazione telefonando al presidente Juncker alla vigilia della riunione della commissione europea, ma davanti al Parlamento polacco il primo ministro ha utilizzato toni ben piu’ duri affermando che il suo governo non farà politica in ginocchio.

Bruxelles vuole far luce in particolare sulla riforma che mette i media pubblici sotto controllo dell’esecutivo, e della legge che consente una maggiore pressione politica sulla corte costituzionale.  UE, Bruxelles e Berlino vogliono il controllo dei media  (a Bruxelles il controllo governativo dà fastidio solo quando non in linea con i propri voleri, cioè solitamente, quelli di BerlinoLeggi >>>>>

Le  riforme saranno probabilmente oggetto anche di un dibattito al Parlamento europeo, la settimana prossima.

La Commissione europea si è data tempo fino a marzo per valutare la situazione in Polonia e decidere se adottare misure piu’ severe contro Varsavia. (con fonte euronews)

Elezioni Polonia: vince la destra euroscettica col 39,1%

Polonia: nazionalizzazione delle banche e aiuti alle famiglie

Polonia, Schulz insulta il governo democraticamente eletto accusandolo di “colpo di Stato”

Giallo in Polonia, polizia militare occupa il Centro di controspionaggio NATO


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da

Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

1 Commento per “Bruxelles apre una procedura contro la democratica Polonia. Pazzesco!”

  1. Spero che il legittimo e democraticamente eletto governo polacco resista agli attacchi della dittatura UE,insieme agli ungheresi,cechi,danesi ecc.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -