Elezioni Polonia: vince la destra euroscettica col 39,1%

 

Le elezioni politiche in Polonia sono state vinte nettamente dall’opposizione conservatrice ed euroscettica del partito Diritto e Giustizia (PiS) che in base agli exit poll ha conquistato il 39,1%, sufficiente a consentirgli di governare da solo.

La premier uscente di Piattaforma Civica, Ewa Kopacz, il cui partito e’ dato al 23,4%, ha gia’ ammesso la sconfitta

In base al rilevamento Ipsos, il partito PiS di Jaroslaw Kaczysnski ha ottenuto 242 seggi su 460 nella Camera bassa, contro i 133 andati a Piattaforma Civica. Dopo otto anni, quindi, perdono la guida del governo i liberali di Donald Tusk, nel frattempo trasferitosi a Bruxelles come presidente del Consiglio Ue.

A guidare il prossimo esecutivo sara’ cosi’ la 52enne antropologa Beata Szydlo, la candidata conservatrice di PiS, che difende l’importanza dei valori cattolici e patriottici, propone una redistribuzione della ricchezza a beneficio delle classi lavoratrici e potrebbe avviare una fase di confronto critico con l’Ue. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -