Svezia: “in 2 mesi arrivati 80mila profughi, non possiamo accoglierne tanti”

 

La Svezia non è più in grado di ospitare i migranti come ha fatto fino a questo momento, i profughi devono cercare rifugio in altri paesi, ha dichiarato il primo ministro del governo di Stoccolma.

La Svezia intraprenderà misure per ridurre il flusso dei migranti che entrano nel paese e si adopererà per un’equa distribuzione dei profughi tra i paesi dell’UE, ha dichiarato il primo ministro svedese Stefan Löfven nel corso di una conferenza stampa tenuta a Stoccolma.

Svezia: Gangs di musulmani terrorizzano 55 Zone. Polizia impotente

Svezia, cristiani attaccati dagli islamici: case marchiate, “convertitevi o morirete”

Svezia: 14 miliardi di dollari l’anno per l’immigrazione, uno Stato fallito

“La Svezia non è più in grado di accogliere grandi quantità di profughi, come avviene oggi”, — ha detto il premier.

Secondo Löfven, soltanto negli ultimi due mesi in Svezia sono sbarcati 80 mila profughi, il che pone il paese tra gli Stati con il maggior numero dei rifugiati per ogni abitante.

“Il fatto che non abbiamo più possibilità di accogliere altri profughi significa che la situazione è precaria, pertanto i profughi dovranno cercar rifugio in altri paesi”, — ha detto il premier.

Una delle misure proposte dal governo prevede la limitazione della validità dei permesso di soggiorno per tutti, tranne i profughi che arrivano nell’ambito delle quote. Si prevede inoltre di limitare parzialmente il diritto al ricongiungimento delle famiglie e di irrigidire le regole per le famiglie residenti in Svezia che invitano i loro parenti.

Svezia: minacciati da islamici, cristiani siriani costretti a lasciare il centro profughi

Per regolamentare l’ingresso dei migranti, il 12 novembre la Svezia ha introdotto controlli provvisori al confine con i paesi dell’area Schengen, che resteranno in vigore fino all’11 dicembre e prevedono in particolare il controllo dei documenti sui mezzi di trasporto.

Secondo gli ultimi dati della Frontex, nei primi 10 mesi di quest’anno nei paesi UE sono entrati 1,2 milioni di migranti. La Commissione europea ha dichiarto che l’attuale crisi dei rifugiati è la più grande dai tempi della Seconda guerra mondiale.

it.sputniknews.com



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -