Svezia: minacciati da islamici, cristiani siriani costretti a lasciare il centro profughi

Cristiani siriani che chiedevano asilo. Come tanti altri. Se ne son dovuti andare a mani vuote, senza nulla, neanche un futuro, perché cristiani.

 

Svezia

E’ accaduto in Svezia presso un centro residenziale attrezzato per l’accoglienza dei profughi, un’ottantina in tutto. In stragrande maggioranza si tratta di islamici siriani, descritti come «fondamentalisti» dal quotidiano Dagens Nyether. Ma non tutti…

Tra loro, sono stati subito notati due nuclei familiari, loro connazionali, con indosso delle croci. Hanno capito che si trattava di cristiani, quindi hanno subito intimato loro di togliersi di dosso qualunque simbolo richiamasse la loro fede, almeno finché fossero rimasti in quell’edificio. Non solo: hanno negato loro l’accesso agli spazi comuni, quando utilizzati già da musulmani.

Dopo numerose minacce, intimidazioni e provocazioni, i cristiani siriani, in fuga dall’Isis, non ce l’hanno più fatta: han «temuto per la loro sicurezza e per la loro incolumità», come riferito dall’Observatoire de l’islamisation. Secondo quanto dichiarato da un portavoce dell’agenzia governativa per le politiche migratorie, responsabile del centro, «non hanno osato restare. L’atmosfera si era fatta troppo pesante per loro, rischiavano troppo. Hanno scelto essi stessi di andarsene e di allontanarsi, perché qui, ormai, stavano male».

Questa è la situazione nel Regno di Svezia, Europa. Quelle famiglie eran giunte lì come profughi, pensando di essersi lasciate alle spalle ogni forma di paura, di violenza, di sopruso. Hanno scoperto che, invece, il terrore li aveva seguiti ed era accanto a loro col volto di sempre.

no cristianofobia



   

 

 

1 Commento per “Svezia: minacciati da islamici, cristiani siriani costretti a lasciare il centro profughi”

  1. Chi delinque in casa nostra o fa il prepotente . o chiede .. COMODITà A NOSTRO CARICO; Non si può negare che è fuggito dal suo paese per gli stessi fatti che tra noi U.E. vengono ripetuti==-Altroche profughi. … ecc… e da Noi Italici chi ha la responsabilità non riesce a secernere le disuguaglianze di origine. . VANNO INVIATI AL LORO PAESE. -

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -