De Luca: “in Ucraina si sta difendendo la democrazia? Questo è falso”

Vincenzo De Luca

“Negli ultimi 9 mesi l’unico elemento cambiato nella scena internazionale è che a settembre l’Ucraina ha avviato il percorso per entrare nella Nato. Abbiamo detto che l’Ucraina era un Paese libero, che poteva entrare quando e come voleva nella Nato. Abbiamo sostenuto che in Ucraina si sta difendendo la democrazia contro l’autocrazia e la dittatura. Questo è falso. In Ucraina sta avvenendo un conflitto regionale fra Ucraina e Russia che gli Stati Uniti d’America sono riusciti a trasformare in una guerra quasi mondiale.

Difendiamo la democrazia? Zelensky è stato eletto democraticamente, ma 4 anni prima di Zelensky c’era stato un altro presidente ucraino eletto democraticamente, che dopo 2 anni è stato fatto fuori con un colpo di Stato con grandi movimenti di massa nel sud del Paese.

Leggi anche
Cremaschi: “Zelensky è un dittatore, l’Ucraina non è una democrazia”

in Ucraina si sta difendendo la democrazia?

Ancora oggi in Ucraina il capo dell’opposizione è ammanettato e imprigionato perché è a capo di un partito di 43 parlamentari che non la pensa come il Governo ucraino. Non stiamo difendendo i principi della democrazia liberale. Se il principio che vogliamo affermare è che dobbiamo combattere tutti i regimi non democratici formalmente, allora dobbiamo interrompere i rapporti con i due terzi del mondo, perché i Paesi liberal-democratici sono una minoranza.”

Lo scrive il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, su FB.

Condividi