Presentato esposto alla procura di Roma sull’imbroglio della campagna vaccinale

francesc donato

Francesca Donato – Ho appena presentato un esposto alla Procura di Roma, contro il Ministero della Salute e l’Aifa. “Durante la campagna vaccinale hanno ignorato le indicazioni dell’Agenzia europea del farmaco sulla natura dei vaccini e la necessità della prescrizione medica.”

L’agenzia europea del farmaco ha ribadito a più riprese che i vaccini sono stati autorizzati in via condizionata. Allo stato non è confermata né l’efficacia né la sicurezza di questi sieri. Nell’esposto ho precisato che l’Ema ha sempre sottolineato che le quattro sostanze attualmente sul mercato sono state autorizzate esclusivamente per la prevenzione della malattia Covid-19. Non sono ritenute efficaci per la prevenzione dell’infezione con il virus Sars-CoV-2. Pertanto, come l’esplosione incontrollata dei contagi dimostra, ”la campagna vaccinale in Italia si regge su un grave falso ideologico secondo cui il vaccino previene l’infezione“.
“Un falso che è stato messo nero su bianco dal governo e che è stato propagandato attraverso la comunicazione istituzionale inducendo la popolazione ‘vaccinata’ in una falsa sicurezza“.

I numeri della pandemia in Italia sono impietosi, con questo esposto chiedo alla magistratura di
fare luce su quella che non è più una campagna vaccinale ma un colossale imbroglio che ha come vittime i cittadini italiani“.

Vi terrò aggiornati sugli sviluppi.

Francesca Donato – europarlamentare

Condividi