Ema valuta legame fra Astrazeneca e sindrome da perdita capillare

astrazeneca vaccino trombosi cerebrale sindrome da perdita capillare

Sindrome da perdita capillare, un altro disturbo che potrebbe essere causato dal vaccino – La commissione di farmacovigilanza dell’Ema per la valutazione dei rischi (Prac) ha avviato una revisione per valutare le segnalazioni di sindrome da perdita capillare in persone che sono state vaccinate col vaccino anti-Covid di AstraZeneca. Nel database europeo (Eudra Vigilance) sono stati riportati cinque casi di questo disturbo molto raro, caratterizzato da fuoriuscita di fluido dai vasi sanguigni che causa gonfiore dei tessuti e calo della pressione.

In questa fase, non è ancora chiaro se esista un’associazione causale tra la vaccinazione e queste segnalazioni. L’Ema ha avviato una revisione per valutare segnalazioni di eventi tromboembolici in quanti hanno ricevuto il vaccino anti-Covid Janssen. Si legge in una nota dell’Ema.

Dopo la vaccinazione col siero di Johnson &Johnson sono stati segnalati quattro casi gravi di coaguli di sangue insoliti con piastrine basse negli Usa, di cui uno fatale. Il vaccino ora viene utilizzato solo negli Stati Uniti,con un’autorizzazione all’uso di emergenza. Nell’Ue è stato autorizzato l’11 marzo, ma non viene ancora inoculato in nessuno dei 27, anche se è previsto in consegna nelle prossime settimane. Al momento non è chiaro vi sia associazione causale. www.rainews.it

Condividi

 

One thought on “Ema valuta legame fra Astrazeneca e sindrome da perdita capillare

  1. Ottimo.
    Si possono , quindi, somministrare il prodotto per via rettale, in forma di enteroclisma.
    Ottimo.

Comments are closed.