Rimini: ragazza aggredita in pieno giorno, straniero tenta di violentarla

Condividi

 

Pomeriggio di terrore, quello di venerdì, per una ragazza che è stata aggredita in pieno giorno da un maniaco che ha cercato di violentarla. Secondo quanto emerso, intorno alle 15.30 la donna stava camminando lungo l’argine del Marecchia nella zona di San Giuliano quando è stata avvicinata da un giovane di colore. Il maniaco l’avrebbe quindi afferrata e cercato di trascinarla nella sterpaglia ma, la vittima, ha avuto la forza di ribellarsi e le urla hanno attirato l’attenzione di altri passanti. L’improvvisa reazione della ragazza ha spiazzato l’aggressore che, vista la mala parata, è fuggito in direzione mare facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto sono accorse le pattuglie della polizia di Stato che, raccolta una descrizione del maniaco, hanno fatto scattare la caccia all’uomo mentre la vittima è stata soccorsa da un’ambulanza del 118 coi sanitari che hanno provveduto a medicarla.



Secondo quanto ricostruito dalla Squadra mobile che ha raccolto la denuncia della vittima la giovane, una studentessa riminese 28enne, stava camminando sotto il ponte di via Coletti quando lo straniero le si è palesato alle spalle. Minacciandola con un coccio di vetro, il maniaco ha preteso una prestazione sessuale ma la ragazza ha reagito. Ne è nata una colluttazione con la 28enne e l’aggressore che sono rovinati a terra. E’ stato a questo punto che la scheggia è caduta dalle mani dell’uomo, descritto con la pelle scura e sui 25/30 anni, ed è stata afferrata dalla studentessa che a sua volta lo ha minacciato mettendolo in fuga.

www.riminitoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -