Migranti: Emergency dava 230mila euro al mese a Ong Moas, che poi è andata con la Croce Rossa perché gliene dava 400mila

Gino Strada: Emergency VERSAVA 150mila euro al mese alla ONG MOAS (che preleva “migranti”) per stare sulla loro nave, poi ci hanno chiesto 230mila al mese e abbiamo detto OK. Da un giorno all’altro ci hanno sfrattati dicendoci: La Croce Rossa ci dà 400mila euro al mese.

Trafficanti e Ong: nel 2015 Mattarella premiò la Catambrone (Moas)

Ascoltare al minuto 26:00

di Gian Micalessin – – il giornale

Per capire che le operazioni del Moas erano il simulacro mediatico di altre attività bastava consultare il sito internet di Tangiers Group, la compagnia capofila di Christoper Catrambone in cui si pubblicizzano apertamente attività come «assicurazioni, assistenza d’emergenza e servizi d’intelligence». Ma come dimostrano gli avvertimenti «politici» ricevuti dal procuratore della Repubblica di Catania, Carmelo Zuccaro, responsabile dell’inchiesta sul Moas e sulle altre Ong, portare alla luce e denunciare quell’ambiguità non è altrettanto facile. In fondo il signor Catrambone restituiva parte dei proventi incassati con le attività d’intelligence devolvendo 416mila dollari al comitato elettorale di una Hillary Clinton considerata, fino allo scorso novembre, la prossima, inarrestabile inquilina dello Studio Ovale.

Il tutto mentre la moglie Regina spiegava sul sito Open Democracy – un’organizzazione di George Soros – la necessità di garantire agli immigrati accessi facilitati in Europa. Referenze complicate e imbarazzanti. Capaci di vanificare anche le esigenze di sorveglianza attribuite solitamente a un governo.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -