Migranti nella villa storica all’insaputa dei proprietari

 

villa-Gaibanella-migranti

Trenta richiedenti asilo (clandestini)  “ospitati in una villa storica di lusso all’insaputa della proprietà”. È “l’atto vergognoso di razzismo al contrario” denunciato dalla Lega Nord a Gaibanella, dove è in corso un braccio di ferro legale tra il titolare di una residenza di altissimo livello di via Ravenna e la cooperativa Camelot.

Ieri sera la ‘resa dei conti’: l’assessore Chiara Sapigni, affiancata da personale Camelot, ha incontrato i cittadini per annunciare loro l’arrivo degli immigrati. Ed è esplosa la contestazione. Il Carroccio – presente col proprio responsabile sicurezza Nicola Lodi che ha definito la riunione “la sceneggiata clou di questa amministrazione Pd” – ha già annunciato battaglia (“dovranno passare sul nostro cadavere, qui i clandestini non li facciamo arrivare. Siamo a fianco dei cittadini”).

La villa – “dotata di piscina con mosaico, idromassaggio, bagni ‘abitabili’, zona relax, saloni di ‘rappresentanza’, scalone d’onore, cucine modernissime, terrazzi da mille e una notte e un parco da 4mila mq” commenta chi ha visitato la struttura – è al centro di una disputa legale.

“Pare che i vecchi affittuari della villa – già denunciati dal proprietario e, a seguito di questo, destinatari di un ordine di sfratto, da eseguirsi entro il 20 settembre – abbiano autonomamente preso contatti per ‘subaffittare’ i locali a scopo di accoglienza – fa sapere Lodi -, all’insaputa dei proprietari. Si tratta di una villa storica, già sede di una locanda d’eccellenza, la Locanda della luna”.

“La situazione è imbarazzante – commenta il capogruppo leghista in Regione Alan Fabbri -. L’assessore Sapigni ancora una volta ha fatto un disastro. Una coop che riceve annualmente milioni di euro (soldi pubblici) dovrebbe verificare se la proprietà è d’accordo prima di utilizzare i locali di altri per i propri scopi”. [...]

Leggi il seguito su www.estense.com



   

 

 

1 Commento per “Migranti nella villa storica all’insaputa dei proprietari”

  1. Non esiste limite alla umanita per i perseguitati clandestini.! fatta con la carità del sudore altrui……………..
    A Quando agli sfrattati. Derelitti. Pensionati sociali , gli verrà dato per la ricorrenza di Natale una Pasticca, di Strickinina.? … cosi cotribuiranno a rendere disponibile il denaro da loro percepito da VIVI.!
    Questa SI.! che E’ Economia.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -