Bologna: rapine a raffica, violenze efferate contro gli anziani

 

Due rapine nella giornata di ieri ai danni di persone anziane: la prima, violenta ed efferata, ai danni di un 79enne che ha incontrato i due malviventi in strada e li ha lasciati entrare in casa credendoli dipendenti di una società che fornisce energia, ma è stato picchiato, legato a una sedia e derubato di 3mila euro.

Poco dopo, una donna di 82 anni è stata scippata in via Vezza, lo strattone l’ha fatta cadere a terra ed è stata trasportata in ospedale. Ma non è finita: sabato sera ad essere scippata in via Mondolfo una 66enne che stava accompagnando l’anziana madre costretta sulla sedia a rotelle e oggi si registra l’ennesimo tentativo di furto a un quasi centenario.

“Al di là delle statistiche la rapina di ieri e le sue violente modalità, in termini di sicurezza percepita ha effetti devastanti” ha commentato il procuratore aggiunto e responsabile ‘ordine pubblico’ Valter Giovannini “stanno mutando gli obiettivi, sempre più spesso sono gli anziani, ritenuti incapaci di difendersi, le vittime prescelte“.

Di “Sicurezza reale e percepita” si parla spesso: “I dati numerici, positivi o negativi che siano, vanno sempre presi con cautela, perché la mera aggregazione di fatti non consente un’analisi approfondita di come quei fatti si sono svolti” aveva detto Giovannini dopo la pubblicazione del report della Polizia di Stato sui crimini in città, che ha evidenziato un aumento della violenza e dello spaccio di droga, ma un calo di furti e rapine: “Ci dobbiamo ribellare a una sorta di assuefazione e all’ineluttabilità che fatti simili accadano perchè sempre accaduti”.

“Una rapina in pieno giorno con una persona disarmata che dice ‘dammi i soldi o ti faccio del male’ oppure una di notte con un coltello puntato alla gola: il modo in cui la vittima racconterà il fatto a parenti e conoscenti sarà molto diverso”. Così pure per i furti: “Un conto è un portafogli rubato sull’autobus, altro conto, più grave, un raggiro ad un anziano con sottrazione di beni, altro ancora una razzia nella propria abitazione, un fatto che può sconvolgere un’esistenza, con danni psicologici oltre che economici” aveva aggiunto, ma per Giovannini “in strada è venuto meno quel rapporto di conoscenza reciproca che in passato aiutava a sentirsi meno soli e in qualche modo protetti dal quartiere in cui si viveva. Va ritrovato questo spirito di solidarietà umana e sociale che già di per se’ può fare prevenzione, perchè le forze dell’ordine non possono essere dappertutto”.

bolognatoday.it

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -