Obama ammette che l’annuncio del ritiro dall’Afghanistan era una bufala

 

Abbiamo detto piu’ volte che gli USA non si sarebbero mai  ritirati dall’Afghanistan. Fin dal primo giorno  abbiamo parlato di  pagliacciata in cinemascope della cerimonia del ritiro (video sotto). Ora Obama conferma.

oppioLa situazione in Afghanistan è ancora troppo critica e così gli Stati Uniti cambiano programma. Invece di ritirarsi, come promesso dal presidente Barack Obama, le truppe Usa resteranno nel Paese: 9800 unità nel 2016 e 5500 nel 2017, dislocate a Kabul, Bagram, Jalalabad e Kandahar. Toccherà dunque al successore di Obama decidere quando dichiarare conclusa la missione afghana.

Record per le coltivazioni di oppio in Afghanistan, + 36%

Isis guadagna 1 miliardo all’anno smerciando eroina proveniente dall’Afghanistan

L’Afghanistan s’è trasformato in un narco-stato

Putin a Ban Ki-moon: miliardi di dosi di eroina vengono prodotte in Afghanistan

militari USA nei campi di oppio

militari USA nei campi di oppio

Tra i 13.000 militari Nato in Afghanistan 10.600 sono americani. Intanto il New York Times citando fonti anonime racconta la storia di un computer sottratto dall’intelligence afghana e dalle forze speciali Usa. I dati trovati aiutano la coalizione a migliorare i raid aerei notturni contro presunti  miliziani di al Qaeda, visto che nel pc sono contenute molti piani e strategie del gruppo terroristico. Afghanistan, ex presidente Karzai: “Al-Qaeda è un’invenzione”

Tuttavia, notava il New York Times, la notizia mette in luce un altro dato interessante. Il coinvolgimento diretto dei militari americani nelle missioni e non solo una attività di formazione e consulenza come si credeva.

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -