ProVita: Giannini denunci pure, ma la teoria gender nella “Buona Scuola” c’è

gay-scuola

 

“Ci denunci pure, ma noi non possiamo tacere la verità: la teoria gender nella Buona Scuola c’è. Il ministro Giannini dovrebbe rileggere attentamente la legge 107 che il Governo di cui fa parte ha fortemente voluto e fatto approvare”. Queste le parole di Toni Brandi, presidente dell’associazione ProVita, in risposta alle dichiarazioni rilasciate dalla ministra a Radio24, definite “sconcertanti”.

Giovani gay, lesbiche e trans nelle scuole per informare i coetanei

“Il titolare del dicastero di viale Trastevere – ricostruisce l’associazione -, negando che nella legge sulla Buona Scuola vi siano aperture alla teoria gender, è arrivato a minacciare azioni legali contro tutti coloro che continueranno a sostenere il contrario”. “Se la Giannini leggesse con più attenzione il comma 16 dell’art. 1 della legge 107 – afferma Brandi – si accorgerebbe che questo rimanda al comma 2 dell’art. 5 della legge 119/2013, che a sua volta attua il dettato della Convenzione di Istanbul, dichiaratamente ispirata all’ideologia gender. E la circolare diramata dal Miur e indirizzata ai dirigenti scolastici, checché ne dica il ministro, non ci rassicura per niente, tanto è vero che in essa si continua ad usare l’espressione ‘genere’ e non ‘sesso’, quando invece la nostra Costituzione all’art. 3 parla proprio di ‘distinzione di sesso’. Perché questa novità? Perché i generi sono 71 mentre i sessi solo 2?”.

“Non possiamo poi dimenticare – conclude il presidente di ProVita – che da quando è ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini non ha fatto nulla per impedire che nelle scuole venissero proposti ai nostri bambini e ragazzi progetti più o meno esplicitamente fondati sulla teoria gender e/o sull’omosessualismo e sul transessualismo, come abbiamo riportato in un dossier sul nostro sito”. (LaPresse)

Giovani gay, lesbiche e trans nelle scuole per informare i coetanei

Giovani gay, lesbiche e trans nelle scuole per informare i coetanei



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -