Bologna: Risse, droga e coltelli, regresso micidiale e violenze senza scrupoli

merola

 

Finita l’estate, finite le ferie, si torna in città e, dopo un periodo di relativa calma, la zona universitaria torna ad essere terreno di spaccio, risse, furti e violenze. Solo nell’utlima settimana due ragazzi sono stati aggrediti e rapinati; sabato notte è scoppiata una rissa tra una ventina di persone che è finita con il lancio di bottiglie, un passante è stato colpito. L’abuso di alcole e stupefacenti porta spesso a un aumento dell’aggressività e accade così che una ragazza di appena 20 anni venga fermata con addosso vari tipi di droghe e che due fidanzati discutano e uno di loro finisca in carcere per minacce di morte e oltraggio a pubblico ufficiale.

Bologna, Serracchiani: il Pd riconferma Merola che ha ben operato

“Oramai la situazione nell’area di Piazza Verdi è divenuta talmente grave da non ammettere più ritardi, omissioni, sottovalutazioni”. A scriverlo è Otello Ciavatti sul profilo Facebook del Comitato Piazza Verdi e Zona Universitaria: “Non si tratta più di rumore e bottiglie rotte, ma di organizzazione criminale di spaccio cui si accompagna un’aggressività inedita verso coloro che rifiutano di accedere al supermercato dell’eroina e simili e un uso dello spazio pubblico sempre più indifferente al decoro e all’educazione”.

Ciavatti biasima anche il degrado e la disinvoltura di alcuni: “Ho beccato un ragazzo che orinava sul murales di Gutierres in Via Zamboni. Gli ho gridato vergogna, si è messo il cappuccio ha fatto il segno, ed è scappato. In Via Belle Arti fra le transenne che delimitano il muro pericolante del giardino del Guasto (così da molti mesi) si fanno i bisogni corporali infischiandosene del contesto e se qualcuno protesta sono guai”. E’ proprio lì che due ragazzi sono stati multati la settimana scorsa, mentre la facevano in tutta scioltezza, infischiandosene dei passanti.

“Le siringhe ci sono e si vedono, i ragazzi di Piazza Verdi lavoro denunciano una presenza assidua,visibile di gruppi di spacciatori che si nascondono fra le colonne di Via Zamboni e Piazza Scaravilli” continua Ciavatti “un via vai senza sosta, di carta stagnola, danaro, polvere bianca,un mercato degno di Blade Runner, un regresso micidiale a tempi che sembravano passati. E sempre più spesso spuntano coltelli e una violenza senza scrupoli lentamente si diffonde a fronte dello spazio impunito che si determina quando l’impotenza delle forze dell’ordine diventa palese”.

Colpevole anche il “ritardo” per il Comitato “tutto è insufficiente e chi tenta di ridurre il danno con interventi sociali e culturali è tragicamente solo davanti a una struttura istituzionale in grave difficoltà teorica e pratica. Occorre intervenire nei modi che tante volte abbiamo indicato (polizia indagante, cultura attiva, operatori sociali, lavoro) prima che succedano fatti ancora più gravi” conclude.

bolognatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -