Romeni prendono una gatta e la danno in pasto a quattro pitbull

Roma – Corcolle: gatta data in pasto ai pitubll dai vicini di casa

Pitbull

 

Ha visto la sua gatta essere presa per la coda da uno dei vicini di casa che l’ha poi data in pasto ai suoi quattro pitbull. Una fine atroce per una gatta incinta di otto anni di età, avvenuto davanti gli occhi della sua proprietaria nel tardo pomeriggio delle domenica di Pasqua. La barbarie è avvenuta in una abitazione a Giardini di Corcolle, nel versante polense del VI Municipio delle Torri. Una ferocia messa in atto dai vicini di casa di Natasha Spiotta, questo il nome della proprietaria di Emma. Secondo quanto raccontato dalla ragazza Emma è stata prima data in pasto ai pitbull e poi rigettata nel suo giardino dove è spirata a causa dei morsi.

bergoglioDENUNCIA SU FACEBOOK – Una atrocità che ha trovato velocemente risalto sui social network con Natasha Spiotta che ha pubblicato la foto della sua gatta Emma accusando apertamente i suoi vicini di casa, due coppie di cittadini romeni, di aver preso la gatta per la coda e di averla data letteralmente in pasto ai cani. Poi gliel’avrebbero ritirata nel giardino. La notizia ha trovato conferma dall’intervento di una pattuglia del Reparto Volante della Questura allertata poco dopo le 18:00 di domenica per una “lite tra condomini e familiari” in via Acquacanina.

IL RACCONTO DI NATASHA – Appena rientrata dal veterinario, con il medico che ha indicato il “decesso della gatta dovuta ad una aggressione”, ed ancora scossa per quanto accaduto nel pomeriggio di Pasqua, Natasha Spiotta ha assicurato che sporgerà denuncia (non ancora formalizzata) al Commissariato di Torre Maura “dopo le 19:00 di questa sera”. Questo il suo racconto a RomaToday: “Ero sul balcone a prendere il caffè con i miei familiari quando ho sentito un gran trambusto arrivare dalla casa dei vicini”. “Mi sono affacciata ed ho visto un uomo che usciva da casa mentre teneva un gatto per la coda, poi si è girato verso di me e ha detto ‘E’ tuo questo gatto vero?’ E lo ha gettato nel recinto dove ci sono quattro cani molossi”.

“RIGETTATA NEL GIARDINO” – Degli attimi atroci, come ricorda ancora Natasha Spiotta, “L’autore del gesto vive in quella casa da poco, non è il proprietario che conosco io ma un altro suo amico. Una volta che ha gettato Emma nel recinto ho sentito solamente le sue urla strazianti, poi la gatta mi è stata rilanciata nel giardino dove è morta agonizzante dopo altri cinque minuti di sofferenze”. “Ancora non riesco a credere in quello che hanno fatto”.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -