Migranti, Macron: importante il “rientro nei loro Paesi di origine”

Macron

“L’immigrazione comincia alle frontiere europee, non al confine della Francia”, ha sottolineato, parlando del controllo delle frontiere esterne dell’Ue come di una delle sfide cruciali del blocco che in passato “ha dimenticato di proteggere le sue frontiere esterne”. “La Francia è un Paese di movimento secondario. L’immigrazione rientra nello spazio europeo da altre frontiere e la Francia, più che altri Paesi ha bisogno di una politica efficace dato che comincia alle frontiere europee e non francesi”.

“Oggi siamo troppo divisi”, ha aggiunto, sottolineando l’importanza del “rientro dei migranti nei loro Paesi di origine”.

LEGGI ANCHE
Migranti, Francia: “Italia disumana’

Macron

“Le nostre frontiere sono un bene comune. Dobbiamo costruire una struttura politica per prendere decisioni comuni su migrazioni, ma anche terrorismo e criminalità organizzata”, ha proposto il Presidente francese, nel discorso sull’Europa che ha tenuto alla Sorbona, a Parigi. L’Europa ha ora “iniziato a riaffermare chiaramente l’esistenza delle sue frontiere”. ADNKRONOS

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K