Lite in casa, nigeriano accoltella il cugino: arrestato

carabinieri ambulanza

Ha accoltellato il cugino dopo una banale lite per le pulizie di casa. È successo ieri mattina a Reggio Emilia dove un 30enne nigeriano è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali aggravate. La vittima, un 26enne, è stato portato all’ospedale dov’è tuttora ricoverato con una prognosi di 15 giorni.

La discussione è scaturita per l’acquisto di un ‘mocio’ per pulire i pavimenti sul quale i due – che condividono un appartamento – non erano d’accordo. Dalle parole si è passati alla violenza, con il 30enne che ha brandito un coltello sferrando due fendenti alla gamba e al collo del familiare. I vicini di casa, udite le grida di dolore, hanno chiamato immediatamente i carabinieri che già conoscevano i due in quanto più volte erano intervenuti per frequenti liti domestiche.

I militari, una volta arrivati sul posto, hanno trovato a terra la vittima chiamando l’ambulanza per i soccorsi. Poi hanno bloccato l’aggressore che dopo un’iniziale reticenza ha collaborato indicando dove avesse lanciato il coltello ancora sporco di sangue rinvenuto in giardino e quindi sequestrato.
Infine sono scattate le manette. ANSA

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K