Milano, nuovo blitz dei vandali green: imbrattato “Il Dito” di Cattelan

vandali green: imbrattato "Il Dito" di Cattelan

Nuovo blitz a Milano del movimento ambientalista Ultima Generazione. Gli attivisti hanno macchiato con vernice l’opera d’arte “LOVE”, comunemente nota come “Il Dito”, che raffigura appunto un dito medio alzato e che è posta davanti al palazzo della Borsa in piazza Affari nel capoluogo lombardo. Tre di loro sono stati accompagnati in questura, ha riferito la Polizia di Stato, intervenuta sul posto, e che ora sta coordinando con l’autorità giudiziaria i provvedimenti da intraprendere.

LEGGI ANCHE
Cruciani contro gli ‘ecologisti’: “avete rotto i cogl…

Nel corso del blitz, durato in tutto una decina di minuti, i giovani hanno prima sporcato la base della scultura che si trova proprio davanti alla Borsa di Milano, poi hanno lanciato dei palloncini, contenenti sempre della vernice, sulla scultura. Gli attivisti hanno anche discusso con un gruppo di turisti, iscritti al Fai, che hanno criticato la loro azione dimostrativa.

Giovedì, cinque attivisti, attorno alle 8.30, hanno bloccato il traffico sedendosi in piazza Cinque Giornate, nel centro della città, tornando a chiedere alla politica un’azione immediata per contrastare “il collasso eco-climatico”. In strada sono stati esposti striscioni con la scritta “no gas, no carbone”. Come in altre occasioni, è stato acceso lo scambio di vedute con gli automobilisti coinvolti nel blocco alla circolazione. Dopo circa mezz’ora, sono intervenuti i poliziotti che hanno portato i cinque attivisti in questura.  https://www.tgcom24.mediaset.it

Il Nobel Rubbia smonta la bufala dei cambiamenti climatici
Dossier sulla frode genocida del ”Green New Deal”
L'astrofisico Corbyn: il clima cambia da sempre e l’uomo non c’entra
Documentario – La Grande Truffa del Riscaldamento Globale
Riscaldamento globale: anatomia di una TRUFFA
Finanziamenti per combattere i cambiamenti climatici transitano attraverso ”paradisi fiscali” facendo poi perdere ogni traccia
La colossale truffa delle rinnovabili – di Giusto Buroni