Trans nuda danneggia fast food e insulta i carabinieri

McDonald's

Roma – Nuda nel fast food ha molestato e insultato i clienti che si trovavano all’interno del McDonald’s. Particolarmente agitata la 36enne, una transessuale, ha poi riversato la sua rabbia contro gli arredi del locale dando calci e pugni a tavoli e contro i muri dell’esercizio commerciale. In escandescenze davanti a decine di clienti, sono state numerose le richieste d’intervento fatte al 112 dal ristorante di via Appia Nuova, dove sono poi arrivati i carabinieri.

I fatti sono andati in scena nella tarda mattinata di lunedì 26 settembre all’interno del Mc che si trova poco distante da piazza Re di Roma, in zona San Giovanni. “Una lite all’interno del fast food”, la richiesta d’intervento pervenuta al numero unico per le emergenze. All’interno del locale sono quindi intervenuti i carabinieri della compagnia Roma San Giovanni che hanno trovato la 36enne, identificata in una cittadina romena, in forte stato di agitazione e soprattutto con i genitali di fuori.

Particolarmente agitata, la transessuale, sempre nuda, ha quindi minacciato ed insultato gli uomini dell’Arma che sono riusciti a farla desistere dal proprio atteggiamento non senza difficoltà. Affidata alle cure del personale del 118 è stata quindi accompagnata all’ospedale San Giovanni Addolorata dove è stata sottoposta ad un Trattamento sanitario obbligatorio (Tso). La 36enne è stata denunciata a piede libero per minacce a pubblico ufficiale e atti osceni.  www.romatoday.it

 

Articoli recenti