Molesta una donna e aggredisce il marito: colpito alla testa, è in terapia intensiva

agente di polizia locale

Brescia – Ha colpito alla testa il marito della donna che stava seguendo, mandandolo in coma. Un senegalese di 32 anni si è reso responsabile di un episodio di violenza gravissimo, ed è stato fermato dagli agenti della polizia locale. Lo racconta il Giornale di Brescia in edicola stamane.

I fatti. Venerdì attorno alle 22:30 il senegalese fuori da un locale ha aggredito e colpito – probabilmente con un cacciavite – il marito 32enne, kosovaro, della donna che stava seguendo, prima di darsi alla fuga. Nel frattempo il ferito veniva portato in ospedale, dove è entrato in coma.

Ieri, sabato, gli agenti hanno convocato la moglie del kosovaro, madre di una bambina di due anni, raccogliendo la sua testimonianza e l’identikit dell’aggressore. La donna, e il cugino dell’uomo colpito alla testa, hanno riconosciuto da alcune foto segnaletiche l’aggressore.

Tornata a casa, la donna ha ricevuto la visita del snegalese e, impaurita, ha chiamato la Locale. Intervenuti prontamente, gli agenti hanno bloccato il 32enne. L’uomo a quanto pare avrebbe precedenti di violenza sessuale.  www.bresciatoday.it

Condividi

 

Articoli recenti