NO PAX, i pacifinti complici dei guerrafondai

bandiera bianca

di Armando Manocchia – VOI CONTRO I NO VAX IO CONTRO I NO PAX, I PACIFINTI COMPLICI DEI GUERRAFONDAI* – Se è vero che sei contro la guerra, lo devi essere a prescindere, ipocrita! Non puoi inviare a Kiev armi anticarro, antiaeree e mitragliatrici. Se lo fai, SEI COMPLICE!

L’attuale governo ucraino fu insediato con un colpo di stato che procurò molte vittime. Colpo di stato sostenuto con numerose forniture di container colmi di armi sofisticate e soldi, provenienti da Germania, Gran Bretagna, USA, Canada ecc ecc .

Se è vero che sei pacifista, non puoi finanziare chi, a prescindere, fa la guerra. Beota! Non puoi regalare 110 milioni di euro allo “statista” che ballava con i pantaloni calati ed è stato messo lì come burattino grazie ad un colpo di stato ordito dai burattinai! Il colpo di stato del 2014 fu sostenuto militarmente anche da quelle milizie paramilitari neonaziste del battaglione Azov e di Pravi Sector. Si, quelli che sfilano con le svastiche naziste. Quelli che nel 2014 crocifiggevano vivi per poi incendiarli i loro nemici e quelli che i radical scic, dicono di combattere.

neonazisti ucraini con la bandierta della Nato

Se è vero che rispetti la Costituzione e i Trattati e le convenzioni internazionali, li devi rispettare a prescindere, idiota! Non puoi inviare militari in missione per rafforzare il contingente di quella che si chiama Nato ma si legge Usa, che non ha più nessuna credibilità. E non puoi neanche mandare Figliuolo perché ha già fatto abbastanza danni all’Italia. E non ce lo puoi mandare soprattutto perché in Costituzione è scritto che l’Italia ripudia la guerra.

Se è vero che sei solidale con la popolazione ucraina, lo devi essere anche con la popolazione russa, dal momento che non sono le popolazioni a volere le guerre; e poi, non devi definire le donne ucraine cameriere, badanti e amanti, imbecille!
Se è vero che condanni le aggressioni, sappi che, mentre i russi entravano in Ucraina, Israele lanciava un attacco aereo su Damasco che ha ucciso 6 persone e oltre 20 sono rimaste ferite – e nessuno ha gridato allo scandalo, ebete!

Ai NOPAX doppiopesisti vorrei ricordare il massacro di centinaia di innocenti pacifici e disarmati, avvenuto il 2 maggio 2014 alla Casa dei Sindacati di Odessa, su persone colpevoli soltanto di essere russe.

strage casa dei sindacati Odessa

L’amnesia è una patologia troppo diffusa.

In troppi che parlano di dialogo e ripetono che si devono parlare, hanno dimenticato che è dal 2014 che l’Ucraina rende la vita un inferno ai separatisti e vieta lo spazio aereo a tutti i voli CIVILI di linea russi che sono costretti a deviazioni di centinaia di chilometri ed hanno continuato a vietarlo persino due anni fa quando all’ inizio della ‘pandemia’, da Mosca inviarono decine di aerei con personale medico e materiale sanitario.

Da Rostov sul Don in Russia, nessuno può avvicinarsi al confine perché gli ucraini sparano su ogni auto con targa russa. E chi osa entrare in Ucraina con il nastro di San Giorgio, simbolo della vittoria dell’Armata Rossa sul nazismo, viene arrestato.

Perché i NO PAX non si chiedono con quale diritto noi alleati, leggasi colonie, perché la Nato, leggasi gli Usa, pretendono di avere basi militari- barra – nucleari a ridosso del confine russo? Vi risulta che i russi pretendano le stesse cose?

Si è vero, nel 1963 l’URSS, cioè l’Unione sovietica, bada bene l’Unione sovietica, non la Russia, non Putin, era l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche quella che con tonnellate di rubli finanziava i comunisti de noiantri, che ingiustamente volevano istallare basi militari a Cuba e giustamente, per tutta risposta, gli USA minacciarono di scatenare la terza guerra mondiale.

Ora, aldilà di ciò che il mainstream e i politicanti eurobei dicono, a parti invertite, gli USA minacciano di nuovo di scatenare la terza guerra mondiale.
Mentre a me risulta che da molti anni Putin chiede soltanto di TUTELARE la propria territorialità e da molti anni, come un disco rotto dice:
NO alla Nato in Ucraina! L’Ucraina resti neutrale! L’Ucraina rinunci ad aderire alla NATO! L’Ucraina riconosca che la Crimea è russa! L’Ucraina rispetti l’indipendenza delle repubbliche del Donbass!

In risposta, i NOPAX, e cioè, quelli che ora si stracciano le vesti e gridano al mostro, in questi lunghi anni, non hanno MAI cercato quel dialogo che cercano ora, ma hanno inflitto al popolo russo e non certo a Putin o alla Russia, ma alla popolazione russa, perché è sempre il popolo che subisce le conseguenze, solo EMBARGO, soltanto SANZIONI e che, se si fa un esame di coscienza e due conti, come un boomerang hanno fatto più danni alla popolazione russa e italiana, e certamente più danni alle nostre economie che a quelle russe.

Si potrebbe dire che la Russia ha bisogno di noi come noi abbiamo bisogno della Russia? Forse. Ma si può onestamente dire che la Russia può fare a meno di noi mentre noi non possiamo fare a meno della Russia. A meno che non ci riscaldiamo fregandoci le mani davanti al caminetto e non facciamo funzionare le aziende con i generatori di corrente e non ultimo, cambiamo la nostra alimentazione. Invece di importare grano e fertilizzanti per seminare grano, fonte primaria del nostro fabbisogno alimentare, mangeremo kebab, visto che facciamo a baci in bocca con i paesi canaglia a orologeria.

GUERRAFONDAI* sono coloro che, ogni 24 ore ne, passano 22 a “esportare la democrazia”.

Armando ManocchiaArmando Manocchia

direttore di ImolaOggi, conduttore e ideatore del programma “Piazza Libertà”
in onda ogni sabato alle 20:00 su Canale Italia, DT 83

Condividi

 

bresup

Articoli recenti