Covid, Pfizer: “La nostra pillola antivirale riduce ricoveri e morti del 90%”

pillola antivirale

Pfizer ha annunciato che la sua pillola antivirale sperimentale contro il Covid-19 è capace di ridurre i tassi di ricovero e morte di quasi il 90%. La casa farmaceutica ha fatto sapere che chiederà il prima possibile l’autorizzazione per la commercializzazione alla Food and Drug Administration americana e agli altri enti regolatori internazionali.

Pillola antivirale, autorizzazione all’uso di emergenza

La Pfizer ha interrotto anticipatamente i test clinici del farmaco antivirale contro dopo che i risultati preliminari hanno indicato una riduzione superiore all’89% dei rischi di ricovero o morte nei pazienti a rischio. Lo ha comunicato la stessa azienda sulla base dell’analisi intermedia dello studio di fase 2/3 EPIC-HR. Si tratta di risultati che appaiono migliori di quelli del molnupiravir della Merck, che ha un’efficacia nella riduzione dei rischi del 50%; Pfizer sottoporrà i risultati parziali del trial alla Fda statunitense per ottenere l’autorizzazione all’uso di emergenza.  tgcom24.mediaset.it

Condividi