Covid, Aifa: 16 morti correlabili ai vaccini

2 morti al giorno dopo il vaccino

Aifa: 16 morti correlabili ai vaccini

Complessivamente, tra il 27 dicembre 2020 e il 26 settembre 2021, 16 casi di mortalità sui 435 valutati (3,7%) sono risultati correlabili ai vaccini anti-Covid (circa 0,2 casi ogni milione di dosi somministrate). Lo evidenzia il nono Rapporto di farmacovigilanza pubblicato dall’Agenzia italiana del farmaco.

Leggi ancheCovid, segnalati più di 2 morti al giorno dopo il vaccino Chieste informazioni, i vertici Aifa non rispondono

Nel periodo considerato dall’Aifa sono pervenute 101.110 segnalazioni su un totale di 84.010.605 di dosi somministrate (tasso di segnalazione di 120 ogni 100mila dosi), di cui l’85,4% riferite a eventi non gravi, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari.

Farmaci contro il Covid bloccati, Aifa sotto inchiesta

Le segnalazioni gravi corrispondono al 14,4% del totale, con un tasso di 17 eventi gravi ogni 100mila dosi somministrate. Come riportato nei precedenti Rapporti, indipendentemente dal vaccino, dalla dose e dalla tipologia di evento, la reazione si è verificata nella maggior parte dei casi (76% circa) nella stessa giornata della vaccinazione o il giorno successivo e solo più raramente oltre le 48 ore.  tgcom24.mediaset.it

Condividi