Speranza: “chi si vaccina protegge se stesso e gli altri”

speranza nessuno si salva da solo

“Anche nella fascia d’età 12-19 anni i numeri” della vaccinazioni anti-Covid “sono incoraggianti: nonostante questa vaccinazione sia iniziata molto tardi, il 30% delle persone vaccinabili in quella fascia d’età ha avuto la prima dose e il 15% anche la seconda dose”, ha sottolineato il ministro Speranza, rispondendo al Question time al Senato.

“Come noto l’Ema e l’Aifa hanno provveduto ad approvare” i vaccini anti-Covid anche per la fascia d’età tra 12-19, una scelta alla base della quale ci sono due “ragioni fondamentali: da una parte questa vaccinazione protegge chi riceve il vaccino, perché anche in questa fascia, purtroppo, ci sono casi di persone che contraggono il virus e ne derivano una situazione di gravità, come il caso della 11enne di Palermo che ha perso la vita (in realtà la bambina era gravemente ammalata PRIMA dell’infezione Covid!!!, ndr).

Chi si vaccina protegge se stesso e gli altri

In più chi si vaccina non protegge solo se stesso ma aiuta la protezione di tutti gli altri e una vaccinazione dentro quella fascia generazione potrà favorire la riduzione della circolazione del virus”, ha detto ancora il ministro.

Leggi anche
Variante Delta, Fauci: “si puo’ essere contagiosi anche se si e’ vaccinati”
Variante Delta, Ricciardi: “i vaccinati possono trasmettere l’infezione ai non vaccinati”
Covid, Brusaferro: i vaccinati possono contrarre il virus e trasmetterlo

Sull’approvazione dei vaccini per i ragazzi, Speranza ha ricordato che “il Governo, come sempre ha fatto in questi mesi così difficili, ritiene che scelte di questa natura debbano avere un fondamento di evidenza scientifica e noi abbiamo fiducia nelle nostre istituzione internazionali, l’Ema da una parte e l’Aifa dall’altra. La nostra comunità scientifica nazionale ha espresso una opinione di favore rispetto a questa vaccinazione, l’ha fatto il nostro Cts, il presidente dell’Iss, il presidente dell’Aifa stessa. Anche la società italiana di pediatria con un’espressione di natura formale ha raccomandato questa vaccinazione”. adnkronos

Condividi

 

One thought on “Speranza: “chi si vaccina protegge se stesso e gli altri”

  1. Navigano a vista nell’incertezza assoluta, mentendo per non sputtanarsi e per non farsi venire a cercare direttamente a casa.
    Una vicenda infame che finirà quando tutti questi delinquenti saranno ingabbiati e messi in condizione di non nuocere oltre, in ogni modo.
    La cosa è semplice.
    Non è un vaccino, e non funziona da vaccino.
    Arriverà nei prossimi anni, forse, un vero vaccino.
    E quando questo succederà si potrà aprire la caccia ai cretini ed ai responsabili politici e sanitari.

Comments are closed.