Big Pharma, il conflitto di interessi che alla sinistra non interessa

(Pandora TV) – Il conflitto di interessi che alla sinistra non interessa – Franceso Carraro
La sinistra italiana negli ultimi trent’anni (quasi) si è caratterizzata per la perenne e sistematica denuncia del conflitto di interessi facente capo a Silvio Berlusconi.

Integratori alimentari Free Health Academy

Per coerenza dovrebbe oggi concentrarsi nel denunciare e dipanare il gigantesco conflitto di interessi esistente in capo alle case farmaceutiche che sono i principali finanziatori dell’EMA, l’agenzia europea per i medicinali; questo a maggior ragione del fatto che l’attuale ministro della salute è ROBERTO SPERANZA, esponente del partito MOVIMENTO DEMOCRATICO PROGRESSISTA – ARTICOLO 1 tra i cui principali esponenti annovera PIER LUIGI BERSANI e MASSIMO D’ALEMA.

Condividi