Vaccini, “libertà di scelta”: operatori sanitari manifestano a Torino

Vaccini libertà di scelta

TORINO, 25 APR – “Siamo sanitari, libertà di scelta”: è lo slogan che circa duecento sanitari, tra infermieri, medici e operatori, scandiscono oggi pomeriggio nella centrale piazza Castello, a Torino, nella manifestazione organizzata dai Cub di fronte alla Regione Piemonte. Chiedono “La libertà di decidere sull’obbligo vaccinale”, che viene definito “un ricatto ai lavoratori”.

Libertà di scelta

I manifestanti indossano tute bianche e chiedono libertà di scelta.. “Non è un attacco alla campagna vaccinale ma all’obbligo, alla minaccia di restare a casa a chi sceglie di non vaccinarsi”, si legge sui cartelli esposti. “Il decreto Draghi sulla questione deve essere ritirato, visto che la vaccinazione non dà la certezza di essere sicuro per chi la fa e non da la certezza di non contagiare gli altri – dicono gli organizzatori della manifestazione -. Oggi giorno in cui si celebra la Liberazione è giusto ricordare le conquiste fatte nella lotta per la democrazia e i diritti, tra questi anche quelli di non vaccinarsi”. (ANSA) foto Ansa

Istituto Zooprofilattico di Brescia: “vaccinati e contagiosi, nuovo pericolo”

Covid, vaccinati contagiati. Galli: “parecchie segnalazioni”

Virus più aggressivi a causa dei vaccini che non impediscono i contagi

Campi Bisenzio: vaccinati e contagiati ospiti e operatori di Rsa

Condividi