Vaccini, Danimarca: verso stop definitivo AstraZeneca

astrazeneca vaccino trombosi cerebrale sindrome da perdita capillare

La Danimarca è intenzionata a sospendere definitivamente l’uso del vaccino anti-Covid di AstraZeneca. Lo ha reso noto l’emittente televisiva pubblica Tv2, citando fonti anonime.

È ricoverata al Policlinico di Milano una ragazza di 26 anni con trombosi cerebrale. La donna 16 giorni fa era stata vaccinata con il siero di Astrazeneca. Essendo un intervallo piuttosto lungo, non è possibile al momento stabilire se vi sia una correlazione tra la vaccinazione e la trombosi. La paziente è cosciente, in condizioni stabili e sta rispondendo bene alle terapie. La prognosi rimane riservata.

Lombardia – “Quello del rifiuto del vaccino AstraZeneca è un tema difficile. E’ un fenomeno che negli ultimi giorni sta diventando più importante di quello che possiamo pensare”. Lo ha detto il direttore generale del Welfare di Regione Lombardia, Giovanni Pavesi. “Ho segnalazione di centri vaccinali importanti in cui parecchia gente li sta rifiutando – ha aggiunto -. In questi casi, se in sede di anamnesi ci sono valutazioni critiche, possiamo fargli il Pfizer. Negli altri casi, se non ci sono queste motivazioni, li rimettiamo in coda”.

“E’ iniziata la distribuzione alle Regioni di circa 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer, arrivate in mattinata presso gli aeroporti di Bergamo, Bologna, Brescia, Roma Ciampino, Milano Malpensa, Pisa e Venezia”. Lo rende noto il Commissariato all’emergenza Covid, Figliuolo. “Le consegne interesseranno più di 210 strutture sanitarie in tutta Italia, e si concluderanno entro 24 ore”. tgcom24.mediaset.it

Condividi