AstraZeneca, Speranza manda gli ispettori in Sicilia

Speranza astrazeneca

Gli ispettori del ministero della salute saranno domani in Sicilia per le verifiche sulla morte del sottufficiale della marina militare Stefano Paternò, 43 anni, deceduto a Misterbianco (Ct). Il giorno prima si era sottoposto alla prima dose di vaccino AstraZeneca.

Gli ispettori si recheranno – si apprende – prima al 118 di Catania, poi alla Asp di Siracusa, quindi alla base di Augusta. In valutazione altre possibili tappe. rainews.it

C’è anche Lorenzo Wittum, amministratore delegato di AstraZeneca, tra i quattro indagati dalla Procura di Siracusa nell’inchiesta sulla morte del sottufficiale della Marina militare Stefano Paternò, 43 anni, deceduto per arresto cardiaco tre giorni fa a Misterbianco (Catania), poche ore dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino anglo-svedese.

Le altre tre persone raggiunte dall’avviso di garanzia, notificato da carabinieri del Nas di Catania, sono un medico e un infermiere dell’ospedale militare dove è stato somministrata la dose, e un medico del 118. L’iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto prima di eseguire l’autopsia fissata per domani e che dovrebbe dire l’ultima parola su una eventuale correlazione tra il decesso e il vaccino.

AstraZeneca, virologo Carlo Perno: “Fermarsi e ragionare, situazione drammatica”

Condividi