Julian Assange, il Messico gli offre asilo politico

CITTÀ DEL MESSICO, 04 GEN – Il Messico offre asilo politico a Julian Assange. Lo ha annunciato il presidente Andres Manuel Lopez Obrador in conferenza stampa, nel giorno in cui la giustizia britannica ha respinto l’istanza di estradizione negli Usa del fondatore di Wikileaks.

“Chiederò al ministro degli Affari esteri di adottare le disposizioni necessarie per chiedere al governo britannico il rilascio del signor Assange e perché il Messico gli offra asilo politico”, ha detto il capo dello stato.
Il 49enne attivista australiano è detenuto da mesi in un carcere di massima sicurezza alle porte di Londra. (ANSA).

WASHINGTON, JAN 4 – Gli Usa continueranno a chiedere l’estradizione di Assange. Lo afferma in un comunicato il portavoce del dipartimento di Giustizia Usa, Marc Raimondi.

“Sebbene siamo estremamente delusi dalla decisione finale della corte – spiega – siamo lieti che gli Stati Uniti abbiano prevalso su ogni questione di diritto sollevata. In particolare, la corte ha respinto tutti gli argomenti del signor Assange riguardanti la motivazione politica, il reato politico, il giusto processo e la libertà di parola. Continueremo a chiedere l’estradizione di Assange negli Stati Uniti”. (ANSa)

Condividi