Cantù: migrante terrorizza i passanti, mostra i genitali e prende a morsi gli agenti

Di Anna Campanello ( EspansioneTv) – Ubriaco, ha infastidito e molestato i passanti per poi mostrare i genitali vicino a un bar in centro Cantù. Fermato dagli agenti della polizia locale della Città del Mobile, l’uomo, un liberiano di 37 anni, ha aggredito anche gli stessi vigili, ferendo un agente. E’ stato arrestato ed è in carcere al Bassone.

L’uomo, senza fissa dimora ma di fatto da tempo domiciliato stabilmente a Cantù, è noto da tempo agli agenti della polizia locale, che lo hanno più volte fermato, durante i controlli del territorio, per episodi di ubriachezza molesta, atti osceni in luogo pubblico, possesso di sostanze stupefacenti, episodi di piccolo spaccio e molestie alla cittadinanza.

La polizia locale, con il comandante Vincenzo Aiello, ha segnalato alla procura i comportamenti di gravità sempre maggiore. Ieri l’ultimo episodio, sfociato nell’arresto. Il 37enne è stato fermato in mattinata perché, ubriaco, gridava e inveiva contro i passanti in centro Cantù. Gli agenti lo hanno riportato alla calma e gli hanno sequestrato una piccola quantità di marijuana. Nel pomeriggio, il liberiano ha nuovamente dato in escandescenze in un bar tra via Milano e via Matteotti e ha poi mostrato i genitali.

All’arrivo degli agenti li ha aggrediti e ha cercato di colpirli con testate e morsi. Un vigile è stato ferito da un calcio. Il liberiano è stato quindi bloccato e arrestato. Processato con rito direttissimo oggi in tribunale a Como, rimarrà in carcere fino alla prossima udienza fissata per luglio.

Condividi

 

One thought on “Cantù: migrante terrorizza i passanti, mostra i genitali e prende a morsi gli agenti

  1. Signori Buoni, quando pensate che sarà ora di mettere la parola fine alla importazione di queste manifestazioni di terrorismo sociale?

    La cronaca oramai è quotidiana, non risparmia giorno!

Comments are closed.