Lesbo, chiesa devastata e usata come toilette

C’era una volta la Grecia, culla della civiltà. Poi venne la UE e tutto fu distrutto. Le immagini provengono da Lesbo e sono quelle della chiesa di Santa Caterina a Moria usata come toilette (dai migranti). “L’odore all’interno è insopportabile.”

Il residente che ha pubblicato le immagini scrive: “Parlando con persone della Chiesa, abbiamo appreso che il metropolita di Mitilene è consapevole della situazione nella regione, tuttavia si rifiuta di  affrontarla.”

Nel giro di pochi giorni, la chiesa è stata quindi ripulita e restaurata da alcuni volontari.

Condividi