Cassino: una moschea nella terra di San Benedetto

cassino5 lug – La terra di San Benedetto “apre” al culto dell’Islam. Un centro di preghiera e per la promozione della cultura islamica verrà inaugurato domenica pomeriggio in via Virgilio a Cassino dall’associazione della cultura islamica “La Luce”. Alla manifestazione sono state invitate tutte le istituzioni politiche provinciali, ma anche il reggente dell’abbazia di Montecassino.

“Tra i nostri obiettivi – ha dichiarato il presidente dell’associazione che, per ironia della sorte, porta un cognome caro alla cristianità, Massimiliano Evangelista, cassinate 41enne, convertito all’Islam nel 2004 – c’é quello di favorire il dialogo interreligioso e in particolare con il culto cattolico con cui condividiamo tante cose. Vogliamo far conoscere cosa é l’Islam, e raccontare ciò che non é, sfatando gli stereotipi creati, talvolta, dai media occidentali”.

“Vogliamo un posto dove, tra l’altro, poter pregare insieme perché ogni individuo dovrebbe avere il diritto di praticare il proprio credo religioso.”

Condividi

 

4 thoughts on “Cassino: una moschea nella terra di San Benedetto

  1. Non vorrei essere volgare , come la materia merita, ma proporrei solo a questo illustre sindaco di leggersi un poco Oriana Fallaci e semmai scorrersi le pagine scritte dai sopravvissuti all’inutile massacro sui quasi tremila morti di Ground Zero.

Comments are closed.