Morto ennesimo testimone delle malefatte della Fondazione Clinton

di Fabio Lugano

Klaus Eberwein, funzionario del governo haitiano che avrebbe dovuto testimoniare sulla corruzione e le malattavità della fondazione Clinton ad Haiti, è stato trovato morto a Miami, per un colpo di pistola alla testa. L’ex funzionario pubblico aveva già affermato di temere per la propria vita, ma era di buon umore e stava lavorando all’apertura di un ristorante haitiano a Miami. Questo contrasta con la versione ufficiale della polizia della contea di Miami Dade (quella che vedete in CSI Miami…) che parla di un suicidio.

Enerwein era un funzionario incaricato di seguire la costruzione di alcune scuole a Haiti post terremoto, ed era stato accusato di corruzione e di appropriazione illecita per la scarsa qualità delle opere realizzate. Lui aveva risposto dicendo che questo era l’effetto dell’intervento della fondazione Clinton , accusando la stessa di aver dedicato solo lo 0,6% dei fondi in interventi diretti a favore degli haitiani e di aver dato un altro 9,6% al governo haitiano, mentre il restante 89,8%, pari a 5,4 miliardi di dollari di donazioni, era stato utilizzato fuori da Haiti.

Avrebbe dovuto testimoniare domani, martedì 18 luglio, davanti al Senato ed alla commissione anticorruzione haitiani. Ora è morto, ed i suoi segreti lo seguono nella tomba.

scenarieconomici.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -