Rom si insediano in una riserva naturale e rubano corrente elettrica, 11 arresti

Acilia, blitz insediamento abusivo e arresti via Alfredo Ottaviani

nomadiAllacci abusivi alla rete elettrica. Undici gli arresti. E’ questo il bilancio di un blitz eseguito dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ostia in un insediamento abusivo in via Alfredo Ottaviani ad Acilia.

Durante il controllo, i militari hanno effettivamente constatato che nell’area era stato creato un insediamento abusivo, costituto da baracche realizzate con materiale di fortuna al cui interno gli occupanti avevano portato l’energia elettrica mediante pericolosi cavi volanti lunghi circa 300 metri, allacciati abusivamente alla cabina elettrica che alimenta il vicino depuratore delle acque reflue posizionato sul fiume Tevere.

Accertato l’illecito, i Carabinieri hanno identificato le persone presenti nell’accampamento. Si tratta di 4 uomini e 7 donne, tutti di origini romene, 7 dei quali con precedenti penali per reati contro il patrimonio arrestandole con l’accusa di “concorso in furto di energia elettrica”.

Non solo. I rom, che avevano occupato illecitamente una riserva naturale protetta, dovranno rispondere anche di deturpamento di bellezze naturali e di invasione di terreni.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -