in 2 giorni prelevati 4600 clandestini tra Libia e Italia

 

Piu’ di 4.600 migranti sono stati soccorsi nel Mediterranneo al largo delle coste libiche tra giovedi’ e sabato scorsi: sono questi i dati forniti dal centro operativo della guardia costiera italiana. Nella sola giornata di ieri, sono stati soccorsi 1.123 migranti alla deriva a bordo di sette gommoni e due imbarcazioni.

Nel dettaglio di ieri, sono intervenute due navi delle Marina Militari (la Aviere e la Corsi), due unita’ della guardia costiera (Corsi e Diciotti) e una nave tedesca (Berlin). La Aviere e’ intervenuta su tre imbarcazioni, e ha recuperato 384 persone. La Corsi ha soccorso 277 persone su due gommoni, la Diciotti ha recuperato 112 migranti su un gommone, la Driade 133 e la Berlin 217. Tra poche ore, le navi dovrebbero approdare sulle coste tra la Sicilia e la Puglia. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “in 2 giorni prelevati 4600 clandestini tra Libia e Italia”

  1. Quanto ci costerà reimpatriare centinaia di migliaia di clandestini?
    Come sarà possibile farlo visto che ora sono serviti e riveriti in hotel e sicuramente vorranno rimanerci?
    Come impedire che la sinistra ed il vaticano non li organizzino e li mobilitino contro chi vorrebbe espellerli?
    Qui stiamo andando incontro alla guerra civile, con da una parte il sistema organizzato della sinistra, dalle coop ai centri sociali, ai media, alleati con il vaticano per continuare ad arricchirsi depredando gl’italiani.
    Se un governo anti immigrazione venisse eletto dovrebbe vedersela non solo, con una guerriglia interna composta da una manovalanza di clandestini, coordinati dai preti beroglionizzati e dai centri sociali, ma anche con i media interni ed internazionali che criminalizzerebbero ogni azione del governo, ma fatto ancora più inquietante sarebbe la minaccia USA di intervenire militarmente per “liberarci” dal governo anti immigrazione, regolarmente eletto, per sostituirlo con un sinistro governo islamobergoglista che avrebbe come primo punto, lo stesso dell’attuale governo Renzi: depredare l’Italia, ridurre in povertà gl’italiani ed infine farci sparire dalla faccia della terra, noi e la nostra cultura. Questo vogliono gli USA, la sinistra e la chiesa cattolica: ucciderci.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -