Protesta ad alta tensione davanti a Teulada contro le esercitazioni Nato

La comunicazione della manifestazione è stata regolarmente consegnata. A parte alcune dichiarazioni alla stampa del questore non abbiamo ricevuto formalmente alcuna comunicazione negativa. Saremo a Teulada”. È la posizione di Usb e Cobas Scuola in merito alle polemiche su fogli di via e autorizzazioni per la protesta in programma oggi dalle 10:30 a Porto Pino contro le esercitazioni della Trident e contro le basi militari in Sardegna.

nato-trident-sardegnafoto Mario Rosas nuovasardegna

In realtà – ha annunciato Angelo Cremone di Sardegna Pulita – la mobilitazione è cominciata a Teulada ieri sera con canti, tamburi e fiaccolata contro la guerra. I partecipanti sono rimasti nelle vicinanze della base per tutta la notte per poi unirsi alla manifestazione di oggi. “Siamo qui per due motivi – ha detto Salvatore Drago, Usb – contro le esercitazioni, ma anche contro questi 12 fogli di via che allontanano altrettante persone da Teulada. Per noi è assurdo, non si può criminalizzare il dissenso. Usb è per la smilitarizzazione del territorio: i poligoni devono essere bonificati per creare un’economia di pace e non di guerra”.

In campo anche Cobas Scuola: “Siamo preoccupati per la situazione – ha detto Mariella Setzu – chi ha a cuore la democrazia deve allarmarsi. Invitiamo i nostri iscritti e simpatizzanti a partecipare”. Cobas contesta anche la presenza delle forze armate nelle scuole con conferenze: “Organizzeremo – ha detto Giorgio Canetto, Cobas – seminari nelle scuole per far capire che ci sono altre verità”.

La questione autorizzazioni intanto arriva in parlamento: il deputato di Unidos Mauro Pili ha presentato un’interrogazione: “Il ministro dell’Interno deve intervenire con somma urgenza per autorizzare la manifestazione ed evitare gravi tensioni nell’area esterna del poligono militare di Teulada. Il governo ha il dovere di garantire al Popolo Sardo la libertà di manifestare il legittimo diritto alla protesta contro un atteggiamento invasivo e prevaricatore dello Stato”. Appello anche di Sardegna Libera: “Il Questore – dice Claudia Zuncheddu – autorizzi il corteo a Teulada”. (ANSA).



   

 

 

1 Commento per “Protesta ad alta tensione davanti a Teulada contro le esercitazioni Nato”

  1. Io sono solidale con i manifestanti di Teulada in Sardegna, sono contro i guerrafondai specialmente in casa d’altri che se la facessero a casa loro, che questi prima o poi ci faranno ritrovare in un’altra guerra senza che sappiamo nulla e di come e avvenuta.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -