Goldman Sachs: il prezzo del petrolio potrebbe scendere a 20 dollari al barile

 

Benvenuti nella nuova era del petrolio “leggero”. Un’era, avverte Goldman Sachs, in cui il prezzo dell’oro nero potrebbe scendere addirittura a 20 dollari al barile. Non è lo scenario più probabile ma, senza una diminuzione delle forniture (che a livello globale oggi superano abbondantemente la domanda), è plausibile.

Petrolio, Gartman: “la fase ribassista terminerà dopo le liquidazioni a catena”

Non a caso gli analisti della banca hanno anche abbassato sotto i 50 dollari il prezzo medio al barile previsto per l’anno prossimo. In mancanza di un taglio della produzione da parte dell’Organizzazione dei Paesi esportatori sarà lo stesso surplus di greggio, affossando i prezzi, a portare una naturale correzione. Molti produttori non-Opec, come quelli dello scisto statunitense, hanno infatti costi di estrazione molto più alti e dovranno inevitabilmente tagliare le attività.

La domanda a questo punto è quando si tornerà al punto di equilibrio: secondo l’Agenzia internazionale dell’energia la produzione di petrolio non-Opec crollerà di 500 mila barili al giorno l’anno prossimo. A quel punto la domanda sarà tornata a crescere e il mondo busserà nuovamente alla porta dell’Opec. Nel frattempo, però, gli impianti di stoccaggio sono stracolmi.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -