Cento ville e appartamenti svaligiati: arrestati gemelli albanesi

trushi-albanesi

 

BRESCIA – Stessa altezza, identica capigliatura, fanno pure lo stesso mestiere. I gemelli Trushi, Edmond ed Eduard, si distinguono solo dai tatuaggi. Di origini albanesi, hanno entrambi trent’anni. Sono stati arrestati dai carabinieri di Saluzzo – provincia di Cuneo – dopo essere stati accusati di circa un centinaio di furti in villa o in abitazione.

bergoglioAgivano in lungo e in largo nel nord Italia, spesso a bordo della loro potentissima Ford Mustang. La loro ‘notte da record’ nel piccolo comune di Rifreddo, un paese da mille anime nel cuore del cuneese dove avrebbero messo a segno sette colpi in una notte. Erano stati fermati dai carabinieri lo scorso inverno, ma erano riusciti a malmenare i militari e a darsela a gambe. Le tracce di sangue rimaste sulla divisa avevano però permesso agli inquirenti di risalire ai fuggitivi. Beccati pochi giorni fa in Valle Po, ancora in provincia di Cuneo.

Erano di casa a due passi dal lago di Garda, a Castiglione delle Stiviere. Nella loro abitazione, oltre a due auto di grossa cilindrata ora sequestrate, nascondevano anche venticinquemila euro in contanti (li avevano ‘infilati’ nella gabbia dei loro piccioni d’allevamento) cinque Rolex anche da ventimila euro l’uno, e poi gioielli e monili, diamanti e preziosi, fino a trecentomila euro di merce. (da BresciaToday)

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -