Protesta choc al Cie di Roma, 4 immigrati si cuciono la bocca

cie21 dic – 21 dic. – Protesta-choc nel Centro di identificazione ed espulsione di Ponte Galeria, a Roma. Quattro immigrati si sono cuciti la bocca utilizzando ago e filo. Si tratta di quattro magrebini che hanno compiuto il gesto per protestare per la loro permanenza all’interno del Centro. Un medico della struttura ha visitato i quattro immigrati, che sono, comunque, seguiti costantemente.

Al momento la situazione all’interno del Cie e’ tranquilla e non ci sono altre proteste.
Sono stati visitati da un medico i quattro magrebini che da questa mattina protestano nel Cie di Ponte Galeria a Roma e si sono cuciti la bocca con ago e filo. Secondo quanto si e’ appreso, gli immigrati si sono dati un punto sulla bocca utilizzando del filo ricavato dalle coperte che hanno a disposizione. L’ago sarebbe stato invece ricavato da parti metalliche di accendini. Secondo il medico che li ha visitati le loro condizioni sono buone e possono anche mangiare. I quattro magrebini protestano per la permanenza all’interno del Cie che puo’ arrivare fino a 18 mesi.

Sel, delegazione parlamentari al Cie Roma “Una delegazione di parlamentari di Sinistra Ecologia Liberta’ composta dagli onorevoli Serena Pellegrino, Filiberto Zaratti e da Franco Bordo si sta recando presso il Cie di Ponte Galeria a Roma per verificare le condizioni dei quattro immigrati che hanno inscenato una protesta shock cucendosi la bocca”. Lo rende noto l’ufficio stampa nazionale di Sel. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Protesta choc al Cie di Roma, 4 immigrati si cuciono la bocca”

  1. Sempre delegazioni di SX per verificare le condizioni degli immigrati, he tra parentesi gli hanno insegnato bene cosa fare per avere tutta l’attenzione basta vedere come inquadrano sempre donne e bambini perchè gli uomini si nascondono il viso o si girano per non farsi riconoscere! ma sti B……i non si sono mai recati a un funerale di un Italiano che si è suicidato, li no vero siete mai andati da qualche anziano a portagli la vostra solidarietà e per vedere come stanno e come vivono ma andate a f…..! a voi e chi vi vota B…..i!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -