La Merkel: se Cipro vuole aiuti faccia prima le riforme

9 gen – Per il governo tedesco non e’ possibile applicare delle condizioni speciali alla richiesta di aiuti finanziari formultata da Cipro, l’assistenza finanziaria rimane legata all’adozione da parte di Nicosia di profonde riforme strutturali. Lo riporta l’agenza Market News International.

Cipro deve adottare riforme strutturali, consolidare i conti pubblici e ristrutturare il proprio settore finanziario”, cosi’ Steffen Seibert, portavoce del governo tedesco, nel consueto briefing con la stampa.

Sul punto e’ intervenuta anche la Cancelliera Angela Merkel che, nel corso di una conferenza stampa, ha spiegato che ”non ci potra’ essere un trattamento speciale per Cipro,” aggiungendo che i colloqui tra gli esperti della Troika (Ue-Bce-Fmi) e il governo di Nicosia sono ”ancora lontani da una conclusione”.

Attualmente i paesi dell’Eurozona e il Fondo Monetario Internazionale stanno discutendo un pacchetto di prestiti complessivi in favore di Cipro pari a 17,5 miliardi di euro, di cui almeno 12 per ricapitalizzare il proprio sistema bancario schiacciato dalla sofferenze.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -