Gaza, Blinken: “Uccisi più civili che terroristi”

Antony Blinken

Raid di Israele contro Hamas in tutta la Striscia di Gaza. Attacchi sono stati condotti dalle Idf sulla parte orientale di Rafah, dove sono state colpite auto della polizia di Hamas. Lo riferiscono media palestinesi. Sempre nella notte sono stati condotti raid aerei contro il quartiere di Shejaiya a Gaza City nel nord della Striscia causando almeno un morto e diversi feriti. Attacchi anche nel campo profughi di Jabalya, nel nord.

Il bilancio delle vittime nell’enclave dal 7 ottobre ha intanto superato quota 35.000, ha affermato il Ministero della Sanità di Gaza. Intervenendo alla CBS, Il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha detto che gli Stati Uniti credono che Israele abbia ucciso più civili che terroristi di Hamas durante la guerra a Gaza. E ha detto che il Paese deve fare di più per mitigare le morti civili.

Blinken a Gallant: “Tutelare civili e umanitari”

In un colloquio telefonico, Blinken ha ribadito al ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant l’opposizione degli Stati Uniti a un’offensiva militare di terra a Rafah e ha ”sottolineato la necessità urgente di proteggere i civili e gli operatori umanitari a Gaza”. Come si legge in una nota del Dipartimento di Stato Usa, Blinken ha anche chiesto a Gallant di ”garantire che gli aiuti possano entrare a Gaza e di favorire la loro distribuzione all’interno di Gaza mentre Israele mira agli obiettivi di Hamas”. Blinken ha inoltre ”espresso l’impegno determinato degli Stati Uniti nei confronti della sicurezza di Israele e l’obiettivo condiviso della sconfitta di Hamas”, si legge nella nota.  ADNKRONOS

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K