Verona, 27enne muore di freddo in un locomotore abbandonato

VERONA – Il cadavere di un cittadino marocchino è stato rinvenuto alla stazione di Verona Porta Nuova. L’uomo, 27enne, irregolare sul territorio italiano ma senza precedenti, (risultava solo essere stato fotosegnalato a Trento) era all’interno di un locomotore abbandonato, sul retro del deposito rame di Stradone Santa Lucia.

Leggi anche
Mattarella: ‘senza tutela dei diritti umani non c’è sviluppo sostenibile’

Il medico ha dichiarato che la morte è stata naturale, a causa di assideramento. Il 27enne, evidentemente, dormiva all’interno del mezzo ferroviario ed è stato stroncato dalla temperatura rigida della notte. Secondo quanto si è appreso il pubblico ministero di turno non ha disposto l’autopsia, ma solo l’esame esterno e tossicologico.
www.ilgazzettino.it

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K