Militare morto dopo il “vaccino” anti Covid, archiviata inchiesta

Stefano Paternò Militare morto dopo il vaccino

“Il decesso è ascrivibile alla risposta individuale al vaccino indotto da uno stato di sensibilizzazione al Sars-Cov-2, contratto in via asintomatica”. Lo scrive il gup di Siracusa, Carmen Scapellato, nel decreto con cui, accogliendo la richiesta della Procura, ha disposto l’archiviazione del procedimento per omicidio colposo a carico del legale rappresentante di Astrazeneca, Lorenzo Wittum, per il decesso di Stefano Paternò, il sottufficiale della marina militare di Augusta morto a Misterbianco il 9 marzo del 2021 dodici ore dopo la somministrazione del vaccino anti Covid.

Secondo il Giudice dell’udienza preliminare, dalle “complesse e articolate indagini è emerso” che “sono state compiute regolarmente le attività di trasporto, consegna e stoccaggio del vaccino” e che il lotto al centro dell’inchiesta, “non presentava in sé alcuna anomalia”.  www.cataniatoday.it

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K