In un’auto abbandonata mangiava un gatto appena ucciso, denunciato

gatto ucciso e mangiato
Il luogo dove è stato ucciso e cucinato il gatto

Sorpreso in auto con forchetta e coltello a mangiare un gatto che aveva ucciso e cucinato poco prima. E’ la macabra scena di fronte alla quale si sono trovati gli agenti di polizia nella notte tra domenica e lunedì, in via dell’Arsenale, zona Cantieri, dopo un intervento richiesto da alcuni residenti che avevano visto una persona inseguire più felini prima di riuscire a bloccarne uno. Si tratta di un giovane ghanese che è stato identificato e denunciato per maltrattamento di animali.

Era all’incirca mezzanotte quando è arrivata la telefonata al 112. Secondo quanto ricostruito il giovane avrebbe catturato il gatto e, utilizzando un coltello, lo avrebbe ucciso e tagliato a pezzi. Poi avrebbe acceso un fuoco di fortuna, accanto a un furgone, e lo avrebbe utilizzato per la preparazione. A quel punto si sarebbe rifugiato in una vecchia auto abbandonata lì per ripararsi dal maltempo e mangiare.

Poco dopo sono arrivati gli agenti di polizia dell’ufficio Prevenzione generale che hanno individuato il giovane seduto sul sedile di una vettura parcheggiata vicino a un’autofficina. Dopo averlo disarmato e identificato, i poliziotti hanno eseguito gli accertamenti ed eseguito i rilievi con il contributo della Scientifica. I vigili urbani invece si sono occupati di contattare la ditta incaricata dal Comune per recuperare e dismettere la carcassa dell’animale.

Il giovane ghanese è stato portato all’Ufficio immigrazione di via San Lorenzo per il fotosegnalamento. Terminate le procedure il fascicolo è stato inviato in Procura per stabilire come procedere con il ragazzo. Da quanto si apprende si tratterebbe di un extracomunitario non in regola con i documenti e per questo sarebbe stato trasferito in una struttura a Potenza, in Basilicata, per l’espulsione dal territorio italiano.

Con ogni probabilità il ghanese avrebbe compiuto il gesto spinto dalla fame. La sera stessa la polizia municipale ha contattato inoltre i proprietari del furgone e dell’auto per informarli dell’accaduto e far spostare mezzi.  www.palermotoday.it

 

Articoli recenti