Abusi sessuali, Turchia: predicatore religioso condannato a 8.658 anni

Adnan Oktar Turchia

ROMA, 20 NOV – Un tribunale di Istanbul ha condannato a 8.658 anni di carcere un telepredicatore per violenza sessuale e abuso di minori. Lo riferisce la Bbc online. Adnan Oktar, 66 anni, ha diretto un proprio canale tv, attraverso il quale teneva sermoni religiosi circondandosi di giovani donne svestite che chiamava ‘gattine’.

Venne arrestato nel 2018, insieme ai suoi seguaci, a causa di una lunga serie di accuse, tra le quali quelle di gestire un’organizzazione criminale, aver compiuto reati fiscali, abusi sessuali e violazione delle severe leggi antiterrorismo turche. Inizialmente gli era stata inflitta una pena detentiva di 1.075 anni, ma la Corte d’appello ha ordinato un nuovo processo che ha coinvolto 215 imputati. A 10 di loro il tribunale ha inflitto 8.658 anni di carcere, mentre molti altri imputati sono stati condannati a pene più brevi. (ANSA)

 

Articoli recenti