Leonardo DRS annuncia la fusione con l’israeliana RADA Electronics Industries

Leonardo DRS

(da www.analisidifesa.it) – Leonardo ha reso noto oggi che la controllata statunitense Leonardo DRS ha firmato un accordo vincolante per la fusione con RADA Electronic Industries Ltd., azienda israeliana attiva nei settori dei radar tattici, sistemi contro-UAV e di difesa a corto raggio (APS, SHORAD e C-RAM) e che realizza l’80 per cento del suo fatturato negli Stati Uniti.

RADA Electronic Industries Ltd. (NASDAQ: RADA, TASE: RADA) è un fornitore leader di radar tattici militari software-defined avanzati. “L’azienda è leader nei radar tattici, che servono mercati interessanti e in forte crescita, tra cui la protezione delle infrastrutture critiche, la sorveglianza delle frontiere, la protezione militare attiva e le applicazioni contro i droni” si legge nel comunicato di Leonardo. RADA è quotata al NASDAQ e alla borsa di Tel Aviv.

l comunicato di Piazza Montegrappa aggiunge che “negli ultimi anni Leonardo ha rafforzato il posizionamento competitivo di Leonardo DRS, mantenendo le promesse, focalizzandola sul proprio core business, attraverso la cessione di GES e AAC e facendo ora un significativo passo avanti strategico, attraverso la combinazione con RADA, aggiungendo un solido business nelle soluzioni di difesa attive.

Si prevede che Leonardo DRS e RADA insieme possano generare una significativa crescita alimentata dalla loro gamma di prodotti competitivi che soddisfa le esigenze principali dei loro clienti.

Si prevede che la combinazione dei radar tattici di RADA e dei punti di forza di Leonardo DRS come principale fornitore di difesa mid-tier renderà la società combinata un leader nel mercato in rapida crescita della Force Protection, aumenterà il nostro potenziale mercato, amplierà le opportunità internazionali e, infine, genererà valore per gli azionisti”, ha affermato William J. Lynn III, CEO di Leonardo DRS.

RADA ha anche una forte complementarità con il resto del Gruppo Leonardo. I suoi radar tattici avanzati integrano il portafoglio di sensori di Leonardo, consentendo di ottenere una posizione più forte nei settori emergenti del segmento operativo tattico.

L’operazione è tra l’altro soggetta all’approvazione degli azionisti di RADA e all’ottenimento di alcuni nullaosta regolamentari. Al perfezionamento dell’operazione, previsto entro la fine del corrente anno, Leonardo DRS sarà quotata sia al NASDAQ che al TASE (borsa di Tel Aviv) con il simbolo DRS”.

A questo link il comunicato con cui RADA annuncia la fusione.

Nel primo trimestre del 2022 l’azienda israeliana con sede a Netanya ha incrementato di 29 milioni di dollari i ricavi segnando un più 22 per cento rispetto al primo trimestre del 2021.

Foto Leonardo e RADA

Condividi

 

bresup

Articoli recenti