Ucraina, Meluzzi: i mercanti di armi e gli stregoni di Davos

Di fronte alle menzogne che la guerra reca con sé è all’esasperazione che la grande Lobby globalista del New World Order impone all’Ucraina, sperando nella caduta di Putin, non lasciamo trascinare l’#Italia nel conflitto e nella distruzione. Costruiamo un percorso di pace e neutralità anziché favorire i mercanti di armi e gli stregoni di Davos e di Schäuble. Dopo i falsi della psicoinfopandemia, non cadiamo nella trappola delle falsificazioni belliche.

Lo scrive il prof. Alessandro Meluzzi su Facebook pubblicando un video sulla guerra in Ucraina

Condividi