Morto il gorilla Ozzie: aveva avuto il Covid ed era stato vaccinato

Morto il gorilla Ozzie

Ozzie, il gorilla maschio più anziano del mondo, è morto ieri in Georgia, all’età di 61 anni: lo ha
reso noto lo zoo di Atlanta, dove l’animale – considerato una vera leggenda – viveva dal 1988, anno in cui venne inaugurata nella struttura la sua foresta pluviale africana (la Ford African Rain Forest). Lo riporta la Cnn. La morte di Ozzie, di cui non si conoscono ancora le cause, segue di pochi giorni la scomparsa della sua compagna di habitat, Choomba, che rea stata soppressa a causa del peggioramento della sua salute.

La gorilla aveva 59 anni e i due vivevano insieme da più di 15 anni. Ozzie era l’unico membro rimasto della prima generazione di gorilla che arrivò ad Atlanta con l’apertura della Ford African Rain Forest. «Nelle ultime 24 ore era in cura poichè presentava sintomi tra cui gonfiore facciale, debolezza e incapacità di mangiare o bere», spiega lo zoo in un comunicato. Lo scorso settembre Ozzie aveva contratto il coronavirus, probabilmente da un custode dello zoo, insieme altri 12 gorilla, ed era stato vaccinato contro il virus.  www.ilmessaggero.it

Condividi