Cacciari fa la terza dose e cita Socrate a sproposito

cacciari super Green pass incostituzionale

Cacciari fa la terza dose. Attacchi da tutti: favorevoli e contrari. Massimo Cacciari è finito nella bufera. In un solo colpo è riuscito a scontentare sia i No Vax che i Sì Vax. Il filosofo, dopo essere stato in prima linea nell’attacco al governo per la decisione di introdurre il Green Pass, denunciando – si legge sul Corriere della Sera – l’emergenza infinita, adesso ha cambiato totalmente versione con una dichiarazione chiara e inequivocabile che ha lasciato di stucco tutti quelli che lo sostenevano perchè contrari al vaccino.

Cacciari ha dichiarato: “Ho fatto la terza dose. Io sono come Socrate, i filosofi rispettano le leggi”. Ma la frase ha scatenato a quel punto l’ira, oltre che dei No Vax, anche di quelli favorevoli al vaccino.

Dopo le sue parole e la terza dose – prosegue il Corriere – Cacciari è stato derubricato sul web da apostolo della verità a traditore dai postulatori No vax e ha sollevato obiezioni anche nell’altro campo per il suo parallelismo con Socrate. Come a dire: la cicuta che toccò in sorte al filosofo ateniese è il vaccino di oggi con la differenza che la prima uccide e il secondo salva la vita.

“Ricordo a Cacciari che Socrate ha scelto di morire proprio per non abdicare al suo profondo credo etico che gli imponeva la ricerca della verità” sottolinea un utente.  affaritaliani.it

 

Condividi